Autumn Winter 2011/2012

by Francesca Liberatore

La collezione Autunno Inverno 2011/12 è la sintesi di un pensiero creativo maturo e di un ispirazione artistica primitiva, la rappresentazione surrealista di un mood primario nato da quadri con forme semplici e immaginarie ma ricercato concretamente nella linearità dei disegni africani e nell'atmosfera western dove predominano la decorazione dello stivale piuttosto che la camicia o giubbotto jeans.

Da qui nascono colori forti e contrasti di texture che contribuiscono alla ricchezza casual della collezione, dove i disegni vengono declinati all'infinito: nelle lavorazioni jacquards, nelle fibbie gioiello e attraverso applicazioni di SWAROVSKI ELEMENTS, che fanno brillare serpenti e forme oniriche dell'immaginario artistico, rendendoli particolari imprescindibili.

Dall'altra parte a questa forza, sono state affiancate foto degli anni venti-trenta, che conferissero sinuosità e essenzialità a quei capi rigidi e dettagliati, al fine di rappresentare una donna conscia della propria femminilità che mixa sapientemente forme semplici e geometriche con un decorativismo di ispirazione primitiva. Da questo ne è derivato un attento studio del cartamodello, volto alla riduzione del taglio a una forma basica come il rettangolo, ma che vestisse il corpo avvolgendolo rilassatamente e l'utilizzo di tessuti morbidi come il jersey o la lana delle giacche maschili che va a sostituire il jeans. La ricerca di una morbida rigidità è dunque la chiave di lettura di una collezione che racconta di opposti che si incontrano e si fondono, a metà strada tra semplicità è opulenza, geometria e docile ricercatezza, così opulente pellicce scaldano i giubbotti di jeans che decostruiti e reintepretati diventano moderna eleganza e ampie camice in organza vengono ripensate in abiti.

Il risultato è una sintesi raffinata e ricca che fa propri gli elementi amati riconducendoli però a versatilità, confort e rigore propri di una donna in evoluzione che indossa capi unici.